Auxilia Electric Propulsion and the Safety in Lithium Battery Systems

Systems and tools are available which are fully capabl of handling these risks, but it is necessary to bette understand both these risks as well as the tools available so that they may be appropriately selected and implemented.


lt is important that the protection systems match th failure modes and consequences of a particular battery sys tem. Auxilia Electric Propulsion, since the first application i 2008, has analized the different possibility of energy storag technologies in the market and, through the years, supplied electric systems that required batteries 
In particular, the last 2 projects, they used lithium batterie with a special design in order to: 


  • Decrease the dimensions

  • Decrease the weight

  • Maximize the life time

  • Guarantee the best safety standard


In particular, this last point requires a particular attention be­cause, without it, ali other topics lose meaning. 
This article summarizes the safety aspects of Li-ion batteries containing liquid electrolyte with Nickel Manganese Cobalt Oxide (NMC) and Lithium Iran Phosphate (LFP) cathode chemistries. These batteries are the most common for mariti me applications at the publication time of this article. Battery technology is in rapid development, and new advancements might influence the presented statements. 
There are severa! failures that generate an increase of temper­ature; this can become a thermal runaway and this will gener­ate fire and gases. Gas and heat management. The off-gases in a lithium-ion battery is known to be flammable as well as toxic. This presents an explosion risk in enclosed spaces. Gas release is considered especially important for early stage detection of thermal runaway. Off-gas in the early stages of thermal runaway events wili be colder than off-gas release in the later stages. The early otf-gas can therefore become heavier !han the air, collect­ing al floor level. Il should lherefore be considered if gas-detec­tion relateci to room explosion risks should be applied at both levels, close to the floor and close to the ceiling. Solely relying on Lower Explosion Limit sensor(s) and celi voltage levels to detect early stages of a thermal runway event is insutficient. 
Both the Li-ion Tamer sensor and smoke detector, when placed close lo or inside the affected module, proved the most reliable means of pre-thermal runaway warning. The early detection of thermal runaway has also proven that a celi can be disconnect­ed, effectively stopping the overheating process. 
In arder lo realize the most potenlial of a forced extraction duci, a high extraction point in the room has proven lo be the key fac­tor. This ensures thai the required air changes per hour stays low while stili providing the necessary dilution of explosive gases in the space. Fire suppression. The core of a lithium-ion battery fire - the celi itself - is typically noi accessi bi e and extremely difficult lo extinguish, having elements of multiple types of fire (metallic, chemical, etc.) as weli as being exothermic and potentially pro­ducing its own oxygen. However, a single celi lire is typically not of significant concern with regard lo safety or survival of the ship. The prime concern is thai a battery is made up of tens of thou­sands of cells, and this fire will tend lo propagate to additional cells - thus increasing lhe heat load and increasing the likelihood thai it will propagate further, lo a worst case of having involved lhe enlire battery system. Thus, extinguishing the fire at the sin­gle cell level is not the focus of fire suppression systems. The key role of fire suppression systems is lo absorb heat and reduce the degree of propagation, or the number of batteries which will be involved in the fire. Direct injection of foam shows the besi heat mitigating performance compared with ali tested methods. This method had the highest potential for module-to-module fire mit­igation, especially when designed for sufficient capacity to flood the modules/racks over longer time periods. In cases where al­ternative ship integration concepts are lo be evaluated - such as a battery installed without a dedicateci battery room - this may be a particularly attractive approach to evaluate the equal level of safety. High pressure water misi protection provides good heat mitigation at module leve! in addition to providing full battery space protection from external fires. Il also has good gas absorp­tion and gas temperature reduction capabilities. 


In conclusion 

The required ventilation rate and the amount of lire suppression materiai depends on the number and the size of the battery cells involved in the fire. lf the complete battery system calches fire, the suppression and ventilation will not be able to mitigate the lire and explosion risks. 
There are many different battery system designs or engineering approaches thai may focus on miligating certain chalienges. In addition, there are many ditferent tools thai may be used for mit­igating certain risks. Understanding the risks of a given battery design is the key and ensuring sufficient systems are in piace to produce an acceptable level of risk. 


CRN shipyard announces the sale of a new 52-metre full-aluminium Megayacht with 2 x REINTJES gearboxes type WAF 542L

CRN shipyard announces the sale of a new 52-meters full-aluminium Megayacht with 2 x REINTJES gearboxes type WAF 542L

Leave review
CRN, the historic shipyard and Ferretti Group brand, is delighted to announ...
Read More
Auxilia Electric Propulsion and the Safety in Lithium Battery Systems

Auxilia Electric Propulsion and the Safety in Lithium Battery Systems

Leave review
Systems and tools are available which are fully capabl of handling these ri...
Read More
A new Marine Hybrid Kit

A new Marine Hybrid Kit

Leave review
The new Marine Hybrid Kit, an auxiliary propulsion system for the diesel mo...
Read More
The shipyard Intermarine delivers the the second Navy Vessel UNPAV with REINTJES gearboxes

The shipyard Intermarine delivers the the second Navy Vessel UNPAV with REINTJES gearboxes

Leave review
The three engines Unpav is equipped with 3 x REINTJES type WVS 730 supplied...
Read More
Benetti launches 70m FB273 with two REINTJES Gearboxes on board

Benetti launches 70m FB273 with two REINTJES Gearboxes on board

Leave review
RTN equipped, to the shipyard number 1 in the world, a couple of REINTJES g...
Read More

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. APPROFONDISCI | ACCETTA

Informativa estesa sui cookie

Premessa
La presente “informativa estesa” è stata redatta e personalizzata appositamente per il presente sito in base a quanto previsto dal Provvedimento dell’8 maggio 2014 emanato dal Garante per la protezione dei dati personali. Essa integra ed aggiorna altre informative già presenti sul sito e/o rilasciate prima d’ora dall’azienda, in combinazione con le quali fornisce tutti gli elementi richiesti dall’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dai successivi Provvedimenti dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Avvertenza importante
Si informano i terzi tutti che l’utilizzo della presente informativa, o anche solo di alcune parti di essa, su altri siti web in riferimento ai quali sarebbe certamente non pertinente e/o errata e/o incongruente, può comportare l’irrogazione di pesanti sanzioni da parte dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Oggetto dell’informativa
La nostra azienda sfrutta nelle presenti pagine web tecnologie facenti ricorso ai così detti “cookies” e questa informativa ha la finalità di illustrare all’utente in maniera chiara e precisa le loro modalità di utilizzo. Il presente documento annulla e sostituisce integralmente eventuali precedenti indicazioni fornite dall’azienda in tema di cookies, le quali sono quindi da considerarsi del tutto superate.

Cosa sono i cookies
I cookies sono stringhe di testo (file di piccole dimensioni), che i siti visitati da un utente inviano al suo terminale (pc, tablet, smart phone, ecc.), ove vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi agli stessi siti che li hanno inviati, nel corso della visita successiva del medesimo utente.

Tipologie di cookies e relative finalità
I cookies utilizzati nel presente sito web sono delle seguenti tipologie:

- Cookies tecnici: permettono all’utente l’ottimale e veloce navigazione attraverso il sito web e l’efficiente utilizzo dei servizi e/o delle varie opzioni che esso offre, consentendo ad esempio di effettuare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate. Questi cookies sono necessari per migliorare la fruibilità del sito web, ma possono comunque essere disattivati.

- Cookies di terze parti: sono dei cookies installati sul terminale dell’utente ad opera di gestori di siti terzi, per il tramite del presente sito. I cookies di terze parti, aventi principalmente finalità di analisi, derivano per lo più dalle funzionalità di Google Analytics. E’ possibile avere maggiori informazioni su Google Analytics cliccando sul seguente link: http://www.google.it/intl/it/analytics.

Per disabilitare i cookies e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla navigazione, è possibile scaricare il componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics cliccando sul seguente link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Le impostazioni del browser
Informiamo inoltre che l’utente può configurare, liberamente ed in qualsiasi momento, i suoi parametri di privacy in relazione all’installazione ed uso di cookies, direttamente attraverso il suo programma di navigazione (browser) seguendo le relative istruzioni.
In particolare l’utente può impostare la così detta “navigazione privata”, grazie alla quale il suo programma di navigazione interrompe il salvataggio dello storico dei siti visitati, delle eventuali password inserite, dei cookies e delle altre informazioni sulle pagine visitate.
Avvertiamo che nel caso in cui l’utente decida di disattivare tutti i cookies (anche quelli di natura tecnica), la qualità e la rapidità dei servizi offerti dal presente sito web potrebbero peggiorare drasticamente e si potrebbe perdere l’accesso ad alcune sezioni del sito stesso.

Indicazioni pratiche rivolte all’utente per la corretta impostazione del browser
Per bloccare o limitare l’utilizzo dei cookies, sia da parte del presente sito che da parte di altri siti web, direttamente tramite il proprio browser, si possono seguire le semplici istruzioni sotto riportate e riferite ai browser di più comune utilizzo.

Google Chrome: cliccare sull’icona denominata “Personalizza e controlla Google Chrome” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Impostazioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Mostra impostazioni avanzate” e quindi alla voce di menù denominata “Privacy” cliccare sul pulsante “Impostazioni contenuti” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Microsoft Internet Explorer: cliccare sull’icona denominata “Strumenti” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Opzioni internet”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Privacy” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Mozilla Firefox: dal menu a tendina posizionato in alto a sinistra selezionare la voce di menù denominata “Opzioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù “Privacy”, ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.